IN EVIDENZA

 
E' disponibile il volume di ottobre 2017 dell'International Journal of Psychoanalisys, che contiene un articolo del nostro segretario scientifico, Nicola Nociforo
Vai alla pagina
 
 
Sabato 21 ottobre 2017, il Centro Napoletano di Psicoanalisi organizza l'evento Dialoghi sulla tecnica psicoanalitica “L’interpretazione dei sogni”, che avrà luogo preso l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Via Monte di Dio, 14, 80132 Napoli
Scarica la locandina
 
 
Sabato 8 luglio, al Centro di Psicoanalisi di Palermo, Anna Maria Nicolò, Presidente della SPI, incontrerà i soci del Centro.
Neuropsichiatra Infantile, Psicoanalista con Funzioni di Training della Società Psicoanalitica Italiana (S.P.I.); esperta in psicoanalisi di bambini e adolescenti riconosciuta dall’International Psychoanalytical Association (IPA).
Autrice di numerosi libri e articoli pubblicati in Italia e all’estero e, infine, nostra Presidente!.
Vedi lista eventi
 

Leggi l'intervista 

 
 
Il 24 ottobre 2015, sul Giornale di Sicilia, Antonella Filippi intervista Fernando Riolo -Psicoanalista palermitano, Presidente della Società Psicoanalitica Italiana dal 2005 al 2009- sul tema dell’VIII Colloquio di Palermo: Il Controtransfert.
Vai alla sezione dedicata
 
 
Pensieri di uno psicoanalista irriverente

Guida per analisti e pazienti curiosi
Antonino Ferro
Raffaello Cortina Editore
A cura di Luca Nicoli

Vai alla sezione dedicata
 
 
Il pensiero psicoanalitico italiano, a cura di Franco Borgogno, Alberto Luchetti, Luisa Marino Coe, Franco Angeli (2016)
Vai alla sezione dedicata
 
 
 
 

  NEWS

 
 

Le Neuroscienze dimostrano gli effetti della Psicoanalisi sul cervello. Freud era anche un neurologo, sempre molto attento all'aspetto biologico della vita psichica dell'essere umano. In tal senso crediamo che non vada affatto "riabilitato", semmai riletto ancora e ancora con molta attenzione.

Vai all'articolo

 
 
 

Una teoria dell’inconscio alla prova del tempo

Vai all'articolo

 
 
 

E' uscito il 1° numero del 2017 di Psiche, con il titolo "Sensorialità/Sensualità"

Vai alla sezione dedicata
 
 

 

E' uscito il numero 2/2017 della Rivista di Psicoanalisi

Vai alla sezione dedicata
 
 

E' uscito il nuovo numero della Rivista trimestrale “Eidos, cinema, psiche e arti visive”, distribuito nelle maggiori librerie e dedicato a “Cinema e Psicoanalisi”

 

Vai all'articolo
 
 

 

 

Top 10 books about psychoanalysis

 

Vai all'articolo
 
 

 

 

    La rivoluzione culturale di Franco Basaglia

 

    Vai all'articolo
 
 

 

 

    Il carteggio tra Albert Einstein e Sigmund Freud, dal titolo "Perché la guerra?", è uno scambio epistolare svoltosi tra le due grandi personalità, su richiesta della Società delle Nazioni, su un tema così attuale allora, nel 1932, come oggi."

 

    Vai all'articolo
 
 
 
 

  CONSULTAZIONE

 
Servizio di consultazione psicoanalitica del CPP.
Vai alla sezione dedicata
 
 
 
 

  CALENDARIO EVENTI

 
 

Vai alla sezione dedicata

 
 
 
Mondello Porto San Domenico Zisa Politeama Cattedrale Massimo Massimo Zisa P.za Pretoria San Giovanni degli Eremiti Monte Pellegrino Teatro Massimo P.za Vittorio Veneto Castello Utvegio Mondello P.za Pretoria Palermo Palazzo Reale

   

    Centro di Psicoanalisi di Palermo Fancesco Corrao
 

 

     Biblioteca del CPP

     Biblioteca Italiana

 
 

SPIPEDIA

SpiPedia e’ un'enciclopedia della psicoanalisi aperta e in costante arricchimento, che attualmente conta più di 100 voci.

 

 
 

RIVISTA DI PSICOANALISI

La Rivista di Psicoanalisi e’ la pubblicazione trimestrale della Società Psicoanalitica Italiana.

 

 
 

PSICHE

Psiche è una rivista della Società Psicoanalitica Italiana rivolta ad una platea ampia di lettori, per i quali desidera essere uno strumento prezioso per la comprensione della contemporaneità.

 

 
 

ARTICOLI STORICI

Articolo storico in evidenza.

 

 

  Evento :

 
Dal 2 al 4 giugno Impensabilità al governo della città
Scarica la locandina con il programma :
 

 

 

Come è consuetudine, il convegno di Pubblic/azione, Associazione Culturale Interdisciplinare, è associato alle tragedie che ogni anno vengono rappresentate al Teatro Greco di Siracusa. Quest’anno saranno messe in scena I Sette contro Tebe di Eschilo e le Fenicie di Euripide. Ci è sembrato che il tema trattato e quanto mai attuale fosse quello del controverso governo della città. A Tebe si scontrano in una guerra fratricida, per affermare il diritto di governare, Eteocle e Polinice, portatori entrambi di un desiderio o di un bisogno. In effetti, in ogni città coesistono istanze diverse che, o trovano le ragioni per una convivenza pacifica, o saranno preda delle pulsioni distruttive. In essa convivono gli interessi dell’individuo, quelli delle coppie e quelli dei gruppi. Esistono tanti individui, ognuno dei quali ha desideri e bisogni e aspettative proprie; esistono tante coppie che sostengono le esigenze delle famiglie e dei nascituri, futuro della città; esistono tanti gruppi, più o meno numerosi o grandi nella coesione, che sostengono gli interessi della socializzazione e della koinonia. Lo scontro tra Eteocle e Polinice è uno scontro tra interessi e valori individuali e interessi gruppali e istituzionali. Così come lo scontro tra Antigone e Creonte è uno scontro tra interessi e valori familiari e legami affettivi, e interessi e valori gruppali e istituzionali.

Le tragedie rappresentano, a nostro avviso, l’incapacità di dare senso a questi conflitti e la loro trasformazione in agiti, così come accade nelle città contemporanee, per cui chiunque ne esca vincitore, il potere sarà caratterizzato dall’impensabilità e dai suoi effetti; cioè da un pensiero efficiente ma privo di affettività, di memoria, di ponte di collegamento tra individuo e gruppo (mito), di etica della responsabilità. Tutto questo ha anche un valore analogico nel senso che il nostro mondo interno potrebbe essere rappresentato da una polis complessa con le sue tre psiche (individuale, di coppia e di gruppo). È interessante anche l’accostamento con l’altra tragedia, le Fenicie, che parla di un gruppo di donne fenicie che andando in pellegrinaggio a Delfi, passando da Tebe sono osservatrici e testimoni della stessa tragedia esposta in Sette contro Tebe. L’associazione mentale che si può fare è con la condizione attuale delle città le quali sono esposte allo sguardo di tutto il mondo. Come pure l’uomo di oggi è esposto con tutte le sue contraddizioni interne allo sguardo del mondo, come se fossimo tutti diventati di cristallo, ma di un cristallo virtuale.

 

Riccardo Romano 

 
 
 

 

 

 

© Centro di Psicoanalisi di Palermo Fancesco Corrao | C.F. 97045030828
Email : spi.pa@tin.it | Tel. +39 091302115
Via Nunzio Morello,40 Palermo